Megapixel, gamma dinamica, rapporto segnale/rumore, grafici MTF…

In Outdoor Studio siamo fotografi e filmmaker professionisti, sai com’è.. abbiamo tutti i nostri termini specifici e le nostre nerdate, forse siamo anche un po’ snob.

Noi poi, con le nerdate ci andiamo proprio a nozze! Abbiamo perfino scritto un libro teorico sulla sensitometria (non scendiamo nei dettagli, ma è spaventosamente nerd).

Perché alla fine si sa, se non hai l’ultimissimo gadget tecnologico non sei nessuno e la bravura di un fotografo si misura in chili di zaino.

Poi però, un bel giorno ci è venuto un dubbio! Vuoi vedere che la fotografia non riguarda proprio i megapixel? Forse è più importante quello che racconti, forse aveva ragione Chase Jarvis quando nel 2009 diceva che “the best camera is the one that’s with you”?

Allora abbiamo provato a semplificare il tutto e trovare il modo più rapido e accessibile possibile per scattare foto. Pensandoci, una fotocamera la abbiamo tutti sempre con noi: il nostro telefono. 

Allora abbiamo deciso di tirare fuori lo smartphone di tasca e utilizzarlo per qualcosa di più di selfie e storie su instagram, ma per fare fotografia per davvero, assegnandogli la dignità che avevamo riservato esclusivamente alle nostre super reflex full frame.

Dobbiamo tutti riconoscere gli enormi passi avanti che gli smartphone hanno fatto dal punto di vista fotografico, fateci caso: tutte le aziende pubblicizzano i propri prodotti proprio attraverso la fotocamera!

Tutti vogliono fare belle foto col proprio telefono e ognuno ha in mano mezzi sempre più sofisticati per farlo.

Quindi abbiamo:

  • Lenti luminose

  • 2 o 3 lenti con diverse lunghezze focali

  • Autofocus a rilevamento di fase (traduzione: velocissimo)

  • Controlli professionali

  • Formato RAW (necessita di post produzione, ma scatena tutto il potenziale del sensore)

  • 4K

  • Slowmotion

  • Un software da far impallidire photoshop.

  • La possibilità di condividere tutte le nostre immagini in pochissimi istanti!

Sul serio, avete presente la “portrait mode”? Quella che ti permette di sfocare lo sfondo? Fa venire i brividi! Se solo esistesse un algoritmo così avanzato in un software professionale…

Il risultato è che il software che gestisce l’immagine del nostro iPhone è talmente più avanzato di quello in una fotocamera che l’immagine che puoi ottenere, senza nessun ritocco, è quasi sempre migliore! Più nitida, più vivida, con un contrasto più naturale e bilanciato.

Fino a pochi anni fa i limiti degli smartphone erano tantissimi, ora, con tutte queste innovazioni, sono sempre meno!
Abbiamo davvero dovuto impegnarci per mettere in difficoltà il nostro nuovo iPhone XS. 

Basta vedere i prossimi esempi: tutte le immagini sono state scattate e post-prodotte da uno smartphone!

Ma allora, state dicendo che l’iPhone sostituirà le fotocamere professionali da 6000€?

Forse no. Le fotocamere di alto livello non hanno i giorni contati, ma forse tutto il resto sì!
La strada è decisamente quella, ben asfaltata e a scorrimento veloce. 

Pubblicato su Skialper.


Outdoor Studio | We shoot mountain sports.

Noi di Outdoor Studio siamo l'agenzia specializzata nel produrre fotografia e video di sport di montagna. Siamo nati e cresciuti in montagna e quando ci siamo avvicinati al mondo delle immagini, ci siamo resi conto
di quanto sia complesso unire la capacità di muoversi in montagna a quella di produrre immagini di qualità.

Ci è sembrato da subito naturale unire queste due nostre passioni, per poter produrre contenuti sempre credibili ed efficaci. La maggior parte fotografi e filmmaker professionisti non sono abituati ad andare in montagna, e questo non ti permette di ottenere un risultato all’altezza.
Noi abbiamo deciso di specializzarci al 100% con la convinzione che solo chi conosce la montagna la può raccontare.

Comment