Il panorama dell’attrezzatura e della tecnologia fotografica è in continua e rapidissima evoluzione. 
Sembra ieri che tra i professionisti si discuteva quando e come il digitale potesse veramente soppiantare la pellicola, con quei miseri 5 megapixel!

Oggi i tempi sono cambiati, il digitale è stato adottato universalmente, ma dispute di ogni genere continuano a esistere.
Una delle più sentite di recente è quella tra fotocamere reflex e mirrorless.

Qual’è la differenza?

In poche parole la reflex è la classica fotocamera a cui siamo abituati, quella che hanno tutti i fotografi.
Le mirrorless sono invece fotocamere basate su una tecnologia più recente, tendenzialmente più piccole e leggere.

La differenza sta nel fatto che, come suggerisce il nome stesso, sono prive dello specchio interno che riflette l’immagine nel mirino (hanno solitamente un mirino elettronico, o talvolta non lo hanno proprio).

Tutto ciò comporta vantaggi e svantaggi, alcuni più evidenti, e alcuni tecnicismi da veri nerd. Non andremo troppo nel dettaglio, non spaventatevi! 
Quello che ci interessa è capire le differenze più importanti per quanto riguarda la montagna, l’ambiente dove noi di Outdoor Studio scattiamo tutti i giorni. Analizziamo in breve la situazione sia per la fotografia che per il video.

FOTOGRAFIA

Partiamo con un piccolo elenco di tutti i vantaggi più importanti. Siamo in montagna, mirrorless nello zaino.

  • Minor peso. Le mirrorless sono più leggere e facilmente trasportabili. In montagna questo può fare tantissima differenza, soprattutto per gite lunghe o ambienti poco ospitali.

  • Minor ingombro. Un corredo mirrorless può occupare molto meno spazio di un corredo reflex. È molto più comodo trasportarlo all’interno di uno zaino da montagna, evitando uno zaino dedicato. Soprattutto per lo sci e l’arrampicata sono davvero comodissime.

  • Il mirino elettronico. Il mirino elettronico delle mirrorless ci permette di “vedere al buio”, caratteristica importante per le foto prima dell’alba o dopo il tramonto.

  • Raffica di scatto più rapida. A parità di fascia prezzo le mirrorless hanno una raffica di scatto più rapida! Non avendo lo specchio da muovere scattano più foto al secondo rispetto ad una reflex. Anche questo per lo sport è un vantaggio non da poco.

Abbiamo detto che esistono anche alcuni svantaggi:

  • Le batterie sono mediamente più piccole. Questo fattore, unito al mirino elettronico sempre acceso, rende la durata della carica molto inferiore a quella di una reflex. Soprattutto al freddo, ci troviamo a cambiare batterie in continuazione.

  • Meno resistenza alle intemperie. Le mirrorless tendono ad essere meno tropicalizzate delle reflex e soffrono molto di più il freddo, l’acqua, la neve e l’umidità.

  • Autofocus meno efficente (?). Il sistema di messa a fuoco automatica delle fotocamere mirrorless è famoso per essere meno efficiente di quello delle reflex, che utilizzano lo specchio per mettere a fuoco con una tecnologia diversa. La differenza sotto questo aspetto si sta sempre più assottigliando, tanto che alcune mirrorless, come la Sony a9, spiccano proprio per la velocità di messa a fuoco.

  • Parco ottiche più ristretto. Essendo più recenti, le mirrorless hanno a disposizione molti meno obiettivi tra cui scegliere (senza ricorrere ad adattatori). Le opzioni sono più limitate, anche se tutte le aziende stanno correndo per produrre tutte le ottiche necessarie.

VIDEO

Per quanto riguarda il video il discorso è molto più semplice.
Le mirrorless sono ormai riconosciute come la soluzione più economica e semplice per ottenere video di altissima qualità (quasi tutti i filmmaker ne hanno una nel proprio corredo).

In generale sono infatti di molto superiori alle reflex per quanto riguarda le caratteristiche video. Dal momento che per filmare lo specchio non serve a nulla (anche le reflex lo tengono sempre alzato per acquisire video), la mirrorless hanno fatto dei passi da gigante sotto questo aspetto.

Hanno funzioni più evolute, risoluzione maggiore, frame rate maggiori (per migliori slowmotion) e qualità mediamente maggiore.

Dal punto di vista video, non c’è gara.
L’unico vantaggio delle reflex rimane la solidità e la resistenza del corpo, che le rendono dei veri carri armati in qualunque situazione.

VERDETTO

La nostra tesi in soldoni è che una mirrorless sia la scelta ideale per ogni fotografo o filmmaker amatoriale che voglia semplicemente immortalare le proprie imprese e gite alpinistiche, senza trasportare macigni e senza rinunciare alla qualità dell’immagine.

Anche noi, che lo facciamo di lavoro, utilizziamo da diversi anni una fotocamera mirrorless, una Sony a6300. Essendo piccola e leggera si è rivelata un’ottima compagna per gli shooting fotografici in situazioni più proibitive (lunghi itinerari, luoghi difficilmente raggiungibili o pareti d’arrampicata).

A meno che uno dei vantaggi delle reflex sia fondamentale per te, le mirrorless sono probabilmente una scelta più interessante e “futureproof” per le tue giornate in montagna.

Pubblicato su Skialper.


Outdoor Studio | We shoot mountain sports.

Noi di Outdoor Studio siamo l'agenzia specializzata nel produrre fotografia e video di sport di montagna. Siamo nati e cresciuti in montagna e quando ci siamo avvicinati al mondo delle immagini, ci siamo resi conto
di quanto sia complesso unire la capacità di muoversi in montagna a quella di produrre immagini di qualità.

Ci è sembrato da subito naturale unire queste due nostre passioni, per poter produrre contenuti sempre credibili ed efficaci. La maggior parte fotografi e filmmaker professionisti non sono abituati ad andare in montagna, e questo non ti permette di ottenere un risultato all’altezza.
Noi abbiamo deciso di specializzarci al 100% con la convinzione che solo chi conosce la montagna la può raccontare.

Comment